it
14.02.2017 – GIUSTO PIO, UNA VITA PER LA MUSICA

14.02.2017 – GIUSTO PIO, UNA VITA PER LA MUSICA

Institutional, Interview, Event, News

Si è spento nella giornata di Domenica 12 Febbraio, all’età di 91 anni, il Maestro Giusto Pio, compositore, arrangiatore ed eccellente strumentista, protagonista delle migliori stagioni musicali al fianco di Franco Battiato. Il compositore è mancato nella sua città natale, Castelfranco Veneto, in provincia di Treviso.

Un personaggio schivo, estremamente sobrio, elegante e dall’umiltà estrema, mantenuta ben salda nonostante l’enorme successo ottenuto con brani come Centro di gravità permanente e Cuccurucucu, nonostante la vittoria del Festival di Sanremo col brano Per Elisa, scritto insieme a Battiato per la grintosa voce di Alice, e ancora nonostante le stratosferiche tournée tanto in Italia quanto in Spagna, dinanzi finanche 50mila persone. (Il fatto quotidiano)

Siamo onorati di averlo conosciuto in un’occasione per noi estremamente speciale e di aver avuto l’onore di curare il primo volume bio-grafico a lui dedicato, in occasione del suo 85° compleanno ed è per questo che in queste poche righe vogliamo ricordarlo con un video a cui siamo particolarmente affezionati: quello  della sua ultima apparizione in pubblico, qui in Delineodesign, l’11 Febbraio 2015.

Vorremo così esprimete la nostra vicinanza alla famiglia e l’affetto nutrito nei suoi confronti, la stima per l’ineguagliabile contribuito da lui fornito al mondo dell’arte… E, indubbiamente, al mondo in generale.

 

Il primo volume bio-grafico dedicato al Maestro Giusto Pio in occasione del suo 85° compleanno.

A cura di delineodesign
La ricerca progettuale e la relativa stesura dei contenuti, vuole approfondire la complicità artistica tra Giusto Pio e Franco Battiato, portando alla luce uno straordinario e sorprendente sodalizio spirituale.
Il volume è un’occasione per ripercorrere 85 anni di vita del Maestro, dall’infanzia a Castelfranco Veneto agli studi al Conservatorio assieme a Malipiero, passando per la Resistenza, la Milano degli anni Cinquanta e arrivare agli incontri con artisti straordinari. Un racconto in presa diretta fatto di parole e immagini inedite, arricchito dalle preziose testimonianze di amici (Milva, Battiato, Ballista sono solo alcuni) e colleghi e dalla registrazione dell’ultima opera di Giusto Pio.
Presentata in un cd inedito allegato al libro, la composizione Dolomiti Suite, eseguita dalla Nuova Banda di Castelfranco Veneto, sancisce il legame del Maestro con la sua terra d’origine, un’ode alle montagne che egli ama, già proposta come Inno alle Dolomiti Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco.

Il nome di Giusto Pio è legato soprattutto a Franco Battiato, del quale il Maestro fu insegnante di musica e con il quale collaborò – in veste di arrangiatore e violinista – per alcuni dei suoi album più famosi, tra i quali “La voce del padrone” e “Patriots”.