it

TORCIA – Alpiniadi

WHAT

Progettazione e sviluppo della fiaccola utilizzata per l’inaugurazione delle Alpiniadi 2014, le Olimpiadi dell’Associazione Nazionale Alpini.

HOW

La torcia inizia il suo viaggio molto prima che i giochi olimpici comincino. La torcia inizia come idea nella mente del progettista. Diverse squadre di progettazione presentano le loro proposte al Comitato Olimpico, per avere l’opportunità di creare e costruire la torcia. La squadra che vince l’assegnazione avrà l’onore di progettare una torcia che sia esteticamente gradevole e funzionale. Da qui, un team tecnico di ingegneria ne gestisce l’aspetto tecnico, facendo in modo che la torcia possa non solo stare accesa per tutta la distanza percorsa, ma possa farlo attraverso condizioni a volte estenuanti.

La fiaccola.

La fiaccola, con la sua luce sempre viva, rappresenta la forza e la capacità di illuminare il cammino, di guidare l’uomo alle mete più alte, nobili e pure. La fiaccola è anche simbolo di grandi valori quali la libertà, la fratellanza, lealtà e pace. Per questo, è la perfetta metafora dei valori che da sempre contraddistinguono il Corpo degli Alpini.

Il progetto.

Per la fiaccola delle Alpiniadi, come per quelle delle Olimpiadi moderne, l’idea è quella di creare un oggetto “simbolo”, dal design contemporaneo, capace di evocare i simboli e i valori della tradizione alpina. Abbiamo pensato due soluzioni che condividono la stessa impostazione di fondo ma che risultano leggermente diversi tra loro grazie alla definizione estetica dei materiali utilizzati. Tutti i progetti sono stati pensati sintetizzando due soli elementi che creano l’idea della fiaccola: l’impugnatura e il parafiamma. Il parafiamma è in metallo, l’impugnatura in legno.

alpiniadi-torcia-design-2

L’impugnatura.

L’impugnatura, che contiene il braciere della fiaccola, è stata volutamente pensata come una linea semplice, essenziale, pulita. È realizzata con un materiale semplice, nobile, senza impurità, lavorato dall’uomo: il legno naturale. Dal suo cuore, nasce la fiamma. L’impugnatura per noi è l’immagine dell’Alpino stesso: saldo, forte, schietto, semplice. Il suo valore, i suoi ideali vivono dentro di lui e da lui vengono portati nel mondo, passando di mano in mano, annunciati (e protetti) dal suo inconfondibile simbolo: la penna!

Il parafiamma.

Il parafiamma si ispira alla penna, simbolo degli Alpini per antonomasia, e si basa su tre principi:

  • il simbolo: così come la penna, dona a chi la guarda un profondo senso di protezione, di sicurezza, di solidarietà, così la penna stilizzata della fiaccola circonda la fiamma dandole forza e mantenendola sempre in vita.
  • la funzione: i tagli diagonali visibili su entrambi i lati del parafiamma, che ricordano la tramatura della penna alpina, assolvono la funzione tecnica di ossigenare la fiamma e di proteggerla al tempo stesso.
  • le linee: la penna stilizzata ha una linea aerodinamica a simboleggiare i valori sportivi delle Alpiniadi ma anche la forza e la leggerezza delle ali che vibrano nel vento (un concetto ancor più rafforzato nel progetto n. 3, dove la penna sdoppiata ricorda le ali dell’aquila).

Modern villa, night scene